sabato 24 settembre 2016

Gnocchi di patate e farina integrale con sugo al tempeh

Gnocchi vegani con sugo di tempeh

Finita la pausa estiva, l'MTC torna a suon di gnocchi. Neanche a farlo apposta, ne avevo voglia giá da un po', quindi quando Annarita del Bosco di Alici li ha proposti come 59esima sfida, mi é sembrata la scusa perfetta per coccolarmi con un primo un po' diverso dal solito... o almeno dal solito di una dottoranda in dirittura d'arrivo: avere una data fissata per la consegna é insieme terribile e fantastico, ma non vuol dire che la pila di libri sulla mia scrivania sia diminuita, anzi.

Comunque, siete qui per gli gnocchi e non per le pile dei libri. Annarita nel suo post spiega tutto quello che avete mai voluto sapere su di loro (gli gnocchi, eh, non i libri), incluso il fatto che per gli gnocchi ci vorrebbero davvero le patate a pasta bianca... ma quassú il lidl propone solo tre tipi di patate: patate da fare al forno, patate novelle da insalata, e patate dolci... Il tipo di patata influisce sul risultato finale, ma tutto sommato sono rimasti buoni lo stesso, e hanno chiesto poca farina, anche se potrebbe essere merito della cottura a micro-onde.

Ho accompagnato i miei gnocchi con un ragú a base di tempeh: il tempeh é un panetto di soia fermentato, il che lo rende piú facile da digerire rispetto ad altre forme di soia. A differenza del tofu, ha un sapore suo molto particolare: la prima volta che l'ho assaggiato non mi convinceva molto, ma ora lo adoro. Come il tofu, peró, assorbe il sapore di marinature e altri cibi. Ma bando alle ciance.

sabato 10 settembre 2016

Spaghetti con carciofi e tofu


Padellata di Spaghetti ai Carciofi e Tofu
Oramai é un rito: ogni tanto, apro fb e vedo che mia sorella ha scritto: sei viva? Ebbene sí, sono viva, ma tra Agosto (che ad Edinburgo vuol dire turisti in ogni dove e una connessione internet che divenda inutilizzabile dalle 8:30 in poi) e la tesi, che pur essendo in dirittura d'arrivo (e non fatemi cominciare con la tesi, che non so se sono eccitata, stanca, o terrorizzata dal pensiero della consegna che incombe), mi tiene ancora impegnata, chi ha tempo per altro?

E cosí tutto viene trascurato, anche il blog... Ma oggi invece sono qui, con una piccola ricetta che é quasi un classico, ma che per me é una coccola. I carciofi, infatti, qui si trovano poco: freschi non li ho mai visti, e sott'olio costano un'occhio. Quelli di questa ricetta vengono da una lattina, ed economici non lo erano neppure loro, ma ogni tanto ci vuole una coccola a tavola, no?

martedì 19 luglio 2016

Tart alla doppia cioccolata

Tart alla doppia cioccolata

Il blog, avrete notato, ultimamente soffre. La ragione é la mia tesi: sono in dirittura d'arrivo, con tanto di data fissata sul calendario come consegna, ma questa dirittura d'arrivo é una gran maratona di parole. Oggi ho finito una revisione prima del previsto, ma abbastanza tardi che voglia di cominciare il prossimo capitolo proprio non c'era, quindi ho deciso di dedicarmi al mio angolino www.

Nuove ricette ultimamente la mia cucina non ne ha prodotte molte, e le foto sono tutte da sviluppare, ma nelle bozze c'era una bella tart, fatta quando ancora il mio forno funzionava abbastanza da cuocere almeno i non-lievitati in tempi non geologici... Come tutte le ricette sul blog, é una tart vegana, con una base di cioccolata fondente che si fonde ai toni piú dolci della cioccolata bianca al latte di riso... Buonissima per un giorno di festa.